Alberto Ferrari 210px
Fotografia di Alberto Ferrari 210px
Nazionalità Italia
(crea redirect al codice)
Genere Alternative rock
Grunge
Neopsichedelia
Rock psichedelico
Rock sperimentale
Periodo di attività 1995 – in attività
Strumento voce, chitarra, pianoforte, synth, basso, mellotron, piano rhodes, organo, batteria
Etichetta Black Out - Universal
Gruppo attuale Verdena, 83705CH1
Album pubblicati 6
Studio 5
Raccolte 1
Sito web


Alberto Ferrari (Bergamo, 6 ottobre 1978) è un cantante e polistrumentista italiano.

È il frontman dei Verdena, gruppo fondato assieme al fratello batterista Luca Ferrari ed alla bassista Roberta Sammarelli nel 1996.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Alberto Ferrari e Luca Ferrari cominciano a suonare nello studio Henhouse (in italiano pollaio) dal 1992.[1]

Dopo aver fatto esperienza con la produzione dell'album Requiem, Alberto ha prodotto il disco degli Hogwash uscito nel 2006, Half Untruths. In questo disco ha collaborato anche come bassista.[2]

Nel 2009 con il fratello Luca e altri amici forma il progetto sperimentale Betoschi e pubblicano nello stesso anno il disco 83705CH1,un vinile in edizione limitata(300 copie), registrato nella Henhouse e pubblicato dalla Oxo.

Nel novembre 2009 e nell'estate e nell'autunno del 2012, Alberto Ferrari, al basso, e Luca Ferrari, alla batteria, si uniscono ai Jennifer Gentle per una serie di date live.[3][4]

I testi[modifica | modifica sorgente]

Alberto scrive la maggior parte dei testi delle loro canzoni; proprio le liriche sono state spesso oggetto di critiche esterne per la mancanza di contenuti; Alberto ha tuttavia dichiarato più volte di scrivere esclusivamente in funzione della melodia e della musica, affinché le parole diano soltanto "colore al disco", senza quindi raccontare storie o trasmettere qualche significato preciso. I testi non sono scritti però con la tecnica del cut-up (tipica dei primi album in italiano degli Afterhours). La composizione dei testi avviene prima cantando in un finto inglese sulla base musicale del brano, per poi sostituire i termini inglesi con parole italiane che suonino bene.[5] I testi, come già detto, non hanno un significato narrativo o politico, ma sono per Alberto delle allucinazioni quasi oniriche.[5]

Discografia (con i Verdena)[modifica | modifica sorgente]

Album
Demotape
Singoli e EP
Raccolte
Altro

Discografia (con i 83705CH1 (BETOSCHI))[modifica | modifica sorgente]

Album

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Strumentazione Attuale[modifica | modifica sorgente]

Chitarre
Amplificatori
  • Koch TwinTone (Testata e Cassa)
  • Orange Testata OTR e Cassa PPC212
Pedali ed effetti
  • Boss TU-2 Chromatic Tuner
  • Blues Saraceno Germanium Boy Booster (distorsore al germanio utilizzato solo per "Il Gulliver")
  • Electro-Harmonix Big Muff Sovtek (verde)
  • Electro-Harmonix Big Muff USA (di backup)
  • Electro-Harmonix Deluxe Memory Man
  • Electro-Harmonix Graphic Equalizer
  • Electro-Harmonix POG
  • MXR Phase 90
  • Lehle 1@3 Switch
  • Tech21 SansAmp Classic
  • BOSS RV-5 digital reverb (usato solo per le chitarre acustiche)

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]




Template:Verdena

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.