La carta glassine o pergamina è un tipo di carta sottile e trasparente, ottenuta mediante il processo della calandratura.[1][2]

File:Pergamintüte.jpg

Una busta di carta glassine

Produzione[modifica | modifica sorgente]

La carta acquista il suo aspetto finale dopo essere passata attraverso cilindri caldi, i quali le danno trasparenza e lucidità in superficie. Inoltre vengono ridotti i micropori sulla superficie, minimizzando così il silicone applicato sulla sua superficie.

Utilizzi[modifica | modifica sorgente]

La carta viene impiegata per usi alimentari[1], per gli adesivi e, in alcuni casi, come alternativa alla plastica per le finestre trasparenti delle buste da lettera.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. 1,0 1,1 Errore script: nessun modulo "Citazione".
  2. 2,0 2,1 [https://www.corriere.it/ambiente/15_marzo_06/buste-carta-glassine-pergamina-smaltimento-rifiuti-riciclo-differenziata-5fe8502e-c416-11e4-8449-728dbb91cb1a.shtml?refresh_ce-cp La busta con le finestrelle trasparenti riciclabili]. URL consultato in data 7 agosto 2019.

Altri progetti di Wikimedia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.