Nel medioevo, i cavalli non venivano suddivisi in razze ma in tipi in base alla loro funzione. I tipi in questione sono: corsiero, palafreno, ronzino e destriero.

Palafreno[modifica | modifica sorgente]

Il palafreno (che i romani chiamavano parafredus[1]), detto anche "cavallo da posta"[2] , era per antonomasia il cavallo adibito per viaggi, le parate e l'uso quotidiano[3].[4] Il Palafreniere era colui, come si deduce dal nome, che aveva custodia dell'animale, dell'equipaggiamento e la cura della persona stessa del cavaliere.[5]

Corsiero[modifica | modifica sorgente]

Il corsiero (equus cursorius[6]) era il cavallo da corsa,da torneo e da lancia[7], capace di andature sostenute[8], usato dalla cavalleria leggera composta da arcieri[9] dato che non era in grado di portare carichi pesanti (armature e bisacce)[10]. In più la sua costituzione fisica era meno possente e più leggera di quel destriero, ma compensava con maggior agilità e velocità alla corsa (da qui il nome corsiero).[11]

Destriero[modifica | modifica sorgente]

Di costituzione massiccia e imponente e di andatura lenta, il destriero era il grande cavallo da guerra e da giostra[12] , chiamato cosi perché veniva condotto verso il luogo della battaglia da uno scudiero che lo teneva con la mano destra. [13]Questi cavalli dovevano sopportare il peso dell'armatura[14], il rumore e l’odore del sangue[15]. Pertanto, vista la struttura muscolare possente, era abituato a sforzi continui e a lungo termine[16]. Oggi le razze paragonabili al destriero sono il murgese, il frisone, l'andaluso e lo shire[17]. A differenze del corsiero che era adibito nella cavalleria leggera, il destriero era invece adibito nella cavalleria pesante[18]. Comunque qualora ci fosse la necessità, nonostante la differenza nell'impiego e forse anche dell'addestramento[19], i primi sostituivano tranquillamente i secondi nell'impiego della cavalleria pesante[20].

Ronzino[modifica | modifica sorgente]

Il ronzino (dal latino roncinus ovvero "cavallo da montagna")[21] era il cavallo di poco pregio, usato per il trasporto notevole di cose, carri e attrezzature personali del signore[22], bagagli nei viaggi[23] e impiegato nel lavoro nei campi. Il ronzino era robusto e frugale[24] e pertanto il suo mantenimento era inferiore rispetto agli altri cavalli[25]. Anche questi cavalli venivano impiegati nella guerra, ma trainavano i carri o trasportavano, come citato sopra, armature. Tuttavia, per i cavalieri che non potevano permetterselo, l'acquisto di un destriero il ronzino in questi casi rappresentava un'alternativa.

Altri[modifica | modifica sorgente]

Somiero Il somiero,assieme al ronzino,era usato per il trasporto di oggetti.[26] Dal passo molto lento, aveva un'indole tranquilla.[27]

Stallone Lo stallone (equus de stallum)[28] non viaggiava ed era tenuto assieme alle giumente per la riproduzione[29].

Giumento Il giumento (lat. iumĕntum, der. di iungĕre «congiungere, attaccare»; in origine quindi «bestia da tiro»)[30] si riferisce agli animali da soma, quali asini e muli[31].

Cortaldo Il cortaldo era impiegato a trasportare le armi e l’equipaggiamento del cavaliere[32].

Mantenimento[modifica | modifica sorgente]

Il mantenimento del cavallo era costoso per quell'epoca e quindi solo i nobili avevano la possibilità di averne uno o due per i più facoltosi. Le bardature a protezione dell'animale venivano fate su misura (cotte di maglia o piastre di ferro) e avevano un costo elevato, pertanto erano solo in pochi i signori che sceglievano di acquistare queste armature per il loro destriero.[33] Un cavallo passa buona parte della sua giornata a mangiare[34] e pertanto necessitava di molto cibo (granaglie e fieno) e riposo, [35] escludendo poi le cure necessarie in caso di malattia o infortunio.

Equipaggiamento[modifica | modifica sorgente]

La nascita della cavalleria pesante coincide con l'introduzione delle staffe ad opera del popolo degli Avari. Grazie alle staffe il fantino o il cavaliere aveva maggior controllo dell'animale e le probabilità che quest'ultimo lo disarcioni si dimezzavano. I cavalli da battaglia venivano bardati con la semplice sella e sottosella (X-XI sec.)[36], o anche con gualdrappa imbottita (fine XII sec.circa)[37], alle cotte di maglia e gualdrappa (XIII- XIV sec. circa)[38], fino alle piastre complete (XV-XVI circa in poi)[39]. Anche la scoperta del ferro di cavallo ha cambiato le sorti del mondo equestre: i ferri consentivano viaggi lunghi e veloci nonché maggior presa e stabilità nei vari terreni. Nell'agricoltura, oltre alle innovazione tecnologiche [40], fu introdotto un collare più largo e rigido di quello precedente per il bue e il cavallo; ciò permetteva gli animali di respirare meglio durante il lavoro e quindi garantire maggiori prestazioni.[41].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. http://www.gnomi.org/cavalli-da-viaggio-e-da-battaglia/
  2. http://www.festivaldelmedioevo.it/portal/ce-cavallo-e-cvallo/
  3. http://www.festivaldelmedioevo.it/portal/ce-cavallo-e-cvallo/
  4. Dizionario Treccani
  5. Palafreniere
  6. http://www.gnomi.org/cavalli-da-viaggio-e-da-battaglia/
  7. http://www.treccani.it/enciclopedia/cavallo_%28Enciclopedia-dell%27-Arte-Medievale%29/
  8. http://www.festivaldelmedioevo.it/portal/ce-cavallo-e-cvallo/
  9. http://www.gnomi.org/cavalli-da-viaggio-e-da-battaglia/
  10. http://hannibalector.altervista.org/parliamo-un-po-di-cavalli/
  11. http://hannibalector.altervista.org/parliamo-un-po-di-cavalli/
  12. http://www.festivaldelmedioevo.it/portal/ce-cavallo-e-cvallo/
  13. http://didasinclair.blogspot.com/2007/11/palafreno-destriero-e-ronzino.html.
  14. http://www.gnomi.org/cavalli-da-viaggio-e-da-battaglia/
  15. http://www.gnomi.org/cavalli-da-viaggio-e-da-battaglia/
  16. http://historiemedievali.blogspot.com/2015/10/il-cavallo-e-i-suoi-ruoli-in-epoca.html
  17. http://historiemedievali.blogspot.com/2015/10/il-cavallo-e-i-suoi-ruoli-in-epoca.html
  18. http://historiemedievali.blogspot.com/2015/10/il-cavallo-e-i-suoi-ruoli-in-epoca.html
  19. http://historiemedievali.blogspot.com/2015/10/il-cavallo-e-i-suoi-ruoli-in-epoca.html
  20. http://historiemedievali.blogspot.com/2015/10/il-cavallo-e-i-suoi-ruoli-in-epoca.html
  21. http://www.festivaldelmedioevo.it/portal/ce-cavallo-e-cvallo/)
  22. http://historiemedievali.blogspot.com/2015/10/il-cavallo-e-i-suoi-ruoli-in-epoca.html
  23. http://www.gnomi.org/cavalli-da-viaggio-e-da-battaglia/
  24. http://didasinclair.blogspot.com/2007/11/palafreno-destriero-e-ronzino.html
  25. http://historiemedievali.blogspot.com/2015/10/il-cavallo-e-i-suoi-ruoli-in-epoca.html
  26. http://historiemedievali.blogspot.com/2015/10/il-cavallo-e-i-suoi-ruoli-in-epoca.html
  27. http://www.festivaldelmedioevo.it/portal/ce-cavallo-e-cvallo/
  28. http://www.gnomi.org/cavalli-da-viaggio-e-da-battaglia/
  29. http://www.gnomi.org/cavalli-da-viaggio-e-da-battaglia/
  30. http://www.treccani.it/vocabolario/giumento/
  31. http://www.treccani.it/vocabolario/giumento/
  32. http://www.lamescaligere.eu/il-cavallo-nel-medievo/
  33. http://historiemedievali.blogspot.com/2015/10/il-cavallo-e-i-suoi-ruoli-in-epoca.html
  34. http://www.festivaldelmedioevo.it/portal/ce-cavallo-e-cvallo/
  35. http://www.festivaldelmedioevo.it/portal/ce-cavallo-e-cvallo/
  36. http://historiemedievali.blogspot.com/2015/10/il-cavallo-e-i-suoi-ruoli-in-epoca.html
  37. http://historiemedievali.blogspot.com/2015/10/il-cavallo-e-i-suoi-ruoli-in-epoca.html
  38. http://historiemedievali.blogspot.com/2015/10/il-cavallo-e-i-suoi-ruoli-in-epoca.html
  39. http://historiemedievali.blogspot.com/2015/10/il-cavallo-e-i-suoi-ruoli-in-epoca.html
  40. https://raccontiamoilmedioevo.wikispaces.com/Per+entrare+in+argomento
  41. https://raccontiamoilmedioevo.wikispaces.com/Per+entrare+in+argomento



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.