FANDOM


20px Per approfondire, vedi Economia_a_bambù.
20px Per approfondire, vedi Bambusnutzung.


In molti paesi del mondo, si può parlare di una vera e propria economia a bambù, dal momento che il bambù copre un'area di circa 37 milioni di ettari, di cui circa sei milioni in Cina e nove milioni in India. Per ettaro, si possono ottenere in modo sostenibile da 10 a 15 tonnellate di biomassa all'anno.

Non sono disponibili dati resilienti su aree e importanza economica, tra l'altro perché il bambù è spesso usato localmente. Inoltre, il bambù è generalmente escluso dalle statistiche sulla produzione forestale. Il bambù è una risorsa significativa e in rapida crescita. Soprattutto in Asia, ha un grande significato ecologico, economico e culturale; Per circa 1,5 miliardi di persone, il bambù e le sue diverse applicazioni costituiscono una fonte di sostentamento.

Questa pianta, una gigante erbacea legnosa è stata per secoli un fornitore regionale di materiali da costruzione e carburante. Lo spettro delle applicazioni spazia dal loro uso come cibo al loro uso come materiale da costruzione per l'arredamento e la costruzione di case, la produzione di tessuti e biomateriali e l'uso di estratti vegetali (latte di bambù) nella produzione di cosmetici e prodotti per la cura. Il bambù è anche usato energeticamente, ad esempio sotto forma di pellet di bambù o carbone di bambù.

File:.jpg
File:.jpg

Utilizzo alimentare del bambù Modifica

L'uso come cibo riguarda soprattutto i giovani alberelli della canna di bambù, che vengono gustati come verdure o messi sott'aceto. Soprattutto i generi Bambusa, Dendrocalamus e Phyllostachys sono adatti al consumo. I germogli di bambù appena raccolti hanno una carne molto ferma, di colore giallo pallido con camere d'aria strette nel mezzo del piolo. Sono ottenuti scavando da terra e circondati da numerose foglie molto sode, pelose e scure che vengono rimosse prima della cottura. I germogli di bambù vengono importati principalmente dall'Asia e dall'America Latina. In Europa, sono coltivati ​​solo in Italia. Sono anche precotti e confezionati per la vendita.

I germogli contengono una tossina (glicoside dell'acido cianidrico), che deve essere idrolizzata mediante ebollizione, con l'evaporazione dell'acido idrocianico risultante. Poiché molte specie di bambù contengono anche sostanze amare, anche queste dovrebbero essere distrutte dalla cottura. In Giappone, il bambù spara z. B. cotto insieme con la farina che viene prodotta durante la lucidatura del riso ("nuka") e in particolare gli strati esterni del chicco di riso contiene. I germogli di bambù decapati sono chiamati "Achia" o "Atchia".

Anche il chicco di avena del bambù è commestibile. Il tè prodotto contiene principalmente carboidrati, fibre, proteine, grassi, minerali e vitamine. Si dice che aiuti a prevenire le emicranie.

Il successo economico è l'uso di polvere di bambù fine (o fibre) come additivi per alimenti. Sono insipidi con un contenuto di fibre di oltre il 98%. Questi prodotti di bambù offrono l'apporto nutrizionale (ad es. Arricchimento di fibre, riduzione calorica) e il vantaggio tecnologico (es. Miglioramento della consistenza, legame con l'acqua) dei concentrati di fibre e possono quindi essere utilizzati in molti modi nello sviluppo del prodotto. Sebbene il loro uso non sia permesso in Germania, vengono utilizzati, in particolare negli Stati Uniti e in Canada, così come in Asia, per vari alimenti e integratori, ad esempio nei succhi di frutta, nelle spezie, nelle pastiglie, nei prodotti da forno e nelle salse.

A Timor Est, la carne viene cotta in uno spesso bastone di bambù. Questo metodo di preparazione è chiamato Tukir.

Nella Corea del Sud, l'estratto di foglie di bambù viene utilizzato per produrre il vino medicinale Daetongju. [1] Inoltre, il sale di bambù viene prodotto dalla torrefazione del sale in bambù. Questo è usato nel dentifricio, come disinfettante e come aiuto digestivo.

Orticoltura del bambù Modifica

File:.jpg

Nell'arte del giardino cinese, il bambù è un elemento di design essenziale. Negli ultimi anni il bambù è diventato anche più popolare nei giardini europei. Questo bambù tu. a. come un boschetto, siepe, groundcover, terrazze e patio verde, protezione visiva e del vento, per giardini pensili, come una pianta contenitore o inverdimento giardino d'inverno può essere utilizzato ed è creativamente versatile.

Il bambù è una pianta sempreverde. L'80 percento di tutte le varietà di bambù offerte in Germania (in particolare Fargesia, Phyllostachys) è robusto e può resistere a temperature fino a -20 ° C per un breve periodo.

File:.jpg
File:.jpg
File:.jpg
File:.jpg
File:.jpg
File:.jpg

Il bambù è una materia prima prontamente disponibile e allo stesso tempo di alta qualità. Per molti aspetti, il bambù è alla pari con i legni duri e persino superiore nella sua durezza al legno; attraverso le cavità il bambù è estremamente leggero ed elastico.

Mentre il bambù è spesso considerato il "legno dei poveri" in Asia, in Europa è un materiale esclusivo per la decorazione degli interni. Tradizionalmente, il bambù ha la massima importanza come materiale da costruzione versatile.

L'uso spazia da edifici temporanei e costruzioni di case a costruzioni di mobili a costruzioni tecniche come ponti realizzati con un tubo Tonkin particolarmente lungo. Come materiale costruttivo costruttivo sono richiesti pali di bambù dimensionalmente stabili con un diametro corrispondente all'applicazione. Per ridurre al minimo la formazione frequente di fessure, il materiale raccolto adatto all'età deve essere asciugato in termini di tempo e delicatamente. A seconda dell'uso, il tubo viene tagliato a strisce (che riduce anche la formazione di crepe), rettificato, ulteriormente lavorato e opzionalmente trattato in superficie.

Il legno duro, leggero e molto duro è tradizionalmente usato per costruire case, ma il suo uso è significativamente ridotto con la moderna tecnologia edilizia, e oggi, soprattutto nelle città, ci sono pochissimi edifici in bambù. In passato interi villaggi erano costruiti solo di bambù e gran parte della capitale del Siam nuotava su zattere di bambù. Inoltre, i ponti e le condutture dell'acqua erano fatti di bambù, così come impalcature e strade.

Per l'uso come materiale da costruzione, tuttavia, è necessario che il bambù venga trattato prima dell'uso per renderlo resistente ai funghi e agli insetti. Mentre questo pre-trattamento era principalmente composto da sostanze chimiche aggressive, sono attualmente in fase di sviluppo soluzioni più blande a base di sali borici.

Quando si usa il bambù come materiale da costruzione, è importante che sia protetto dall'umidità. Molto importante è che la parte basilare dell'edificio non sia in bambù, ossia che non siano pali di bambà conficcati nel terreno o appoggiati a formare un pavimento, ma che esista una sottostruttura resistente all'umidità (pietre o basamento di cemento) e che un tetto sporgente protegga il bambù dall'umidità. Nelle aree soggette a terremoti (l'Indonesia, per esempio), le case di bambù si sono rivelate molto più resistenti ai movimenti sismici rispetto alle case di mattoni.

Oggetti, armi e strumenti musicali in bambù Modifica

Oggettistica Modifica

Il bambù è tradizionalmente utilizzato in vari modi per realizzare mobili e tutti i tipi di elettrodomestici, compresi cestini di vimini decorati, tende, lattine e come supportto per l'arte del disegno a lacca. Ma altri oggetti di uso quotidiano come cappelli, cestini e vasi sono fatti di bambù. Inoltre, il lungo e riccio Geschabsel serve per l'imbottitura. Una scheggia di sezione trasversale a forma di cuneo, il cui bordo tagliente è formato dallo strato esterno estremamente duro e ricco di ghiaia, dà un coltello molto affilato, lo stesso strato serve anche da pietra per affilare i coltelli di ferro.

In un tubo di bambù che bruciava ma non bruciava, i giavanesi cucinavano giovani germogli di bambù a un fuoco di bambù. In Cina, le strisce di bambù impacchettate in rotoli venivano usate come materiale di scrittura. La scheggia di bambù strappata può essere usata come un pennello. Una specie rampicante viene trasformata in tutti i tipi di lavoro in vimini, sacchi e persino giacche. Il bambù veniva anche usato in Europa per la produzione di bastoncini (peppercane) e steli di ombrelli, e le biciclette possono anche essere fatte di bambù. [2] masserizie

Stuoie e cesti Modifica

Stuoie, cesti e vasi sono tessuti da strette strisce impiallacciate di vari tipi di bambù. Con l'aiuto di filati, queste strisce possono anche essere collegate a rivestimenti per pavimenti o tapparelle; sono duri come il legno e possono essere arrotolati come un tessuto. A Timor Est, il cibo viene cotto con pali di bambù nel fuoco.

In alternativa ai piatti in materiale plastico, vengono offerti piatti speciali per bambini, che secondo il produttore sono costituiti principalmente da bambù macinato e farina di mais. I test sui materiali hanno dimostrato che questa imbracatura è stata aggiunta con aggiunte talvolta di resina melamminica come legante e quindi meno ecologica di quanto affermato [4]. strumenti musicali

Strumenti musicali Modifica

In molte regioni del mondo gli strumenti musicali sono fatti di bambù. In Indonesia, c'è il Schüttelidiophon angklung, e numerosi tamburi scanalati asiatici sono fatti di bambù. Sonagli di bambù e pezzi di bambù tritati sono comuni nella musica della Nuova Guinea. I flauti di bambù giapponesi conosciuti sono lo shakuhachi e lo shinobue, in Cina è il dizi e il xiao, in Indonesia il suling e in India il flauto bansuri è suonato nella musica popolare e nella musica classica. Il chivoti sulla costa del Kenya fu probabilmente preso dall'India. La musica andina sudamericana include la quena flauto e il flauto di pan zampano. Un nuovo sviluppo degli anni '70 è lo xaphoon simile al clarinetto. La trutruka dei Mapuche cileni e argentini è una tromba naturale ricavata dal bambù del colihue. Un insolito strumento a fiato costituito da due tubi di diverso spessore in Indonesia è chiamato bumbung dopo il termine indonesiano per "tubo di bambù".

Gli strumenti a corda più semplici fatti di bambù sono gli zitri idioglotte di tubi di bambù, in cui diverse stringhe vengono tagliate da un internodo e rimangono collegate alle estremità con il tubo. Questi sono diffusi nel sud-est asiatico, come le isole indonesiane di Java (celempung bambu), Bali (guntang) e Roti (sasando) e le Filippine (kolitong). Il đàn bùu vietnamita, che era ricoperto da un'unica corda d'acciaio, era fatto con un tubo di bambù. Tra gli zitri tubolari di bambù idioglotten nel nordest dell'India, con meno corde colpite da un bastone di bambù, ci sono il gintang e il chigring. Il valiha malgascio con circa 20 corde viene pizzicato. Nelle zither zatter, che si verificano principalmente in Africa, diversi tubi di bambù sono collegati in parallelo.

Occasionalmente, registri individuali di organi sono eseguiti con tubi di bambù. L'organo nella chiesa cattolica di Las Pinas vicino a Manila // Filippine contiene principalmente tubi di bambù.

Armi, scudi, trappole Modifica

Il bambù era usato anche per le armi: cerbottane, aste a freccia e punte di freccia, lance e palizzate erano il materiale. In Giappone, gli yumi (archi) dei samurai erano fatti di bambù in un processo complicato. Simili archi di bambù sono ancora usati oggi in Giappone e da tiratori avanzati in Europa nel Kyūdō. Trappole e insidie ​​piene di punte di bambù furono usate durante la guerra del Vietnam nel XX secolo dal Fronte nazionale per la liberazione del Vietnam del Sud. Anche nel combattimento giapponese con spade Kendō si utilizzano i cosiddetti Shinai, che consistono anche di travi di bambù.

Il bambù come materiale da costruzione, rivestimento Modifica

File:.jpg
File:.jpg

Un nuovo significativo mercato per i produttori di bambù sono i materiali del pannello. I prodotti costaono solo circa la meta rispetto ai materiali a base di legno concorrenti. Grazie alla sua elevata stabilità e resistenza, il bambù è un materiale ideale per tavole incollate e per tavole a fibre incrociate OSB (Oriented Strand Board). Da molti anni si producono pannelli e mobili in compensato di bambù. Viene utilizzato in grandi quantità per i camion di fasciame.

Adeguamento sismico Modifica

Nell'ingegneria costruttiva, vengono attualmente perseguiti nuovi modi di resistenza ai terremoti mediante elementi di bambù. Gli edifici temporanei e le costruzioni a filigrana sono sempre più realizzati nonostante le severe norme di costruzione. Il basso peso e l'elevata resistenza alla trazione sono i vantaggi del bambù che difficilmente può essere affrontato tecnicamente ed economicamente in tutte le applicazioni high-tech.

Nel 2010, il concorso di design "Adream" avviato dal lander tedesco della Turingia ha premiato l'associazione (e le sue specifiche) del bambù leggero autoportante Conbou. Errore nella funzione Cite: Errore nell'uso del marcatore <ref>: i ref vuoti non possono essere privi di nome

Il parquet di bambù è sul mercato da circa 20 anni. Per il parquet, i grezzi sono divisi, il nodo interno e la pelle esterna vengono rimossi e grossolanamente macinati. Successivamente, il parquet viene "caramellato" e il bambù viene trattato con vapore acqueo, che trasforma il contenuto zuccherino nella pianta e oscura il legno. Dopo l'essiccazione, il materiale viene incollato e pressato e macinato finemente e verniciato. [6]

La domanda del parquet di bambù è aumentata in tutto il mondo grazie al gradevole design e alle proprietà tecnologiche. Un ulteriore sviluppo fornisce pavimenti di bambù compattato con una resina come legante che è un materiale resistente avente una relativamente elevata densità di 1100 kg/mc (bambù materie prime: 600-800 kg/mc) e la superficie visivamente attrattiva. Il prodotto è offerto in alternativa al legno tropicale in parquet e parquet.

Il bambù è anche facile da combinare con altri materiali. Come fibre di alta qualità con una lunghezza e larghezza basso rapporto bambù ha un effetto di rinforzo, ad esempio, in combinazione con la plastica, come polvere di rifinitura (z. B. residui della fabbricazione di piatto) ha un effetto di irrigidimento in materiale composito. L'aggiunta di sostanze naturali dovrebbe anche portare a un prezzo più stabile, indipendente dal petrolio, di composti plastici.

I materiali compositi con contenuto di bambù sono stati lanciati con successo sul mercato per diversi anni; in Asia, vengono scambiati con il nome Wood-Plastic Composites (WPC). Tuttavia, negli Stati Uniti e in Europa, questo termine è comunemente inteso come significato di compositi rinforzati con fibra di legno tenero e rinforzati. Per le fibre di bambù appositamente preparate, specialmente in combinazione con le bioplastiche, nel futuro sviluppo dei materiali si vedono opportunità di mercato significative. Anche in calcestruzzo, grandi quantità di fibre di bambù possono essere utilizzate come supplemento a basso costo e rinforzo delle fibre, come dimostrato dai test in Asia e in Europa. Il mercato di questi innovativi biomateriali cresce ad un tasso annuo fino al 50%.

Leggerezza e resistenza Modifica

Il bambù è cavo all'interno e quindi, come molte altre piante erbacee, ha nodi che servono alla stabilità del gambo e impediscono che si attorcigli. [7] Questa è una struttura leggera molto semplice, motivo per cui il principio viene studiato anche dall'ingegneria dei materiali e dalla bionica. [8] I nodi anulari servono sotto carico sul lato tensionato come una fune e sul lato compresso come supporto, entrambi i quali impediscono che la sezione trasversale sia ovale e alla fine si attorcigli.

Polpa e fibra del bambù, utilizzo in cartiera Modifica

Bambù contiene solo 1,5-4 mm fibre corte di cellulosa con un diametro esterno da 11 a 19 micron e un diametro cavo da 2 a 4 micron, [9], che non sono quindi filabili. Oggi spesso si offrono per scopi di marketing "tessile di bambù" (bambù intrecciato) dei vestiti che sono in per la maggior parte fibre di viscosa (ossia polpa di legno trattata), in particolare calze.

Qui, bambù serve solo come materia prima per i loro in un processo chimico e altri prodotti trasformati alla cellulosa viscosa. Oltre bambù e altri cellulosa fonti come il faggio, betulla, pino, abete, pino o eucalipto può essere utilizzato per fibre di viscosa, ad esempio. Di regola, sono chiamati "tessili di bambù", inducendo in errore il consumatore. [10]

Inoltre, ci sono tessuti dalla vera fibra di bambù. La fibra di bambù è comparabile come consistenza e resistenza alle lavorazione in fibra di lino. Quindi la fibra di bastoncino di bambù viene filata in un filato in un processo a fiocco lungo o corto.

In Cina storicamente la maggior parte della carta veniva ricavata dalla polpa di giovani germogli di bambù. Il bambù è usata pesantemente nella polpa e della carta asiatico e sudamericano per decenni. La proporzione del bambù è davvero una prospettiva globale e relativo valutati per l'utilizzo del legno come in declino a causa della eucalipti in rapida crescita e gli alberi di pino a fibra lunga forniscono benefici economici per l'industria, la Cina è ancora principalmente a causa della enorme (nazionale) di domanda e di limitate risorse di legname continuare a mettere su bambù.

In Giamaica si coltiva e processa una grande quantità di fibra di bambù per la produzione di carta nordamericana.

Estrazione di componenti chimici Modifica

Il piroscafo di bambù (zucchero di bambù, Tabachir) è una materia prima chimica che si sviluppa come una concrezione della soluzione acquosa in singole specie di bambù. La sostanza si forma negli internodi dei depositi traslucidi irregolari, a forma di pisello, bianco-giallastri o brunastri, opalino-simili. Possono essere facilmente raschiati a mano dal gambo diviso e sono un reddito aggiuntivo per i proprietari di bambù.Il piroscafo di bambù è anche usato come lucidante nella medicina cinese. Viene esportato in grandi quantità nei paesi arabi.

Altre sostanze chimiche di base, in particolare i flavonoidi, vengono estratte dalle foglie di bambù. I flavonoidi si trovano in diverse strutture in quasi tutte le piante alimentari. La maggior parte dei flavonoidi è legata al glucosio o al ramnosio e agisce come antiossidante. Tuttavia, molte delle funzioni di impatto sono ancora inesplorate, un grande potenziale è visto qui. Soprattutto, l'industria cosmetica ne ha approfittato e utilizza estratti vegetali contenenti flavonoidi sempre più in crema antirughe o solari, in combinazione con vitamine. In Europa sono presenti anche prodotti per la cura del corpo (gel doccia, sapone, additivi per il bagno, ecc.) E medicinali contenenti tali ingredienti.

Uilizzo energetico del bambù Modifica

File:.jpg

Il carbone di bambù è una fonte di energia ben nota per cucinare e riscaldare in Asia - e un'importante fonte di energia per l'industria. La Cina esporta ogni anno maggiori quantità di questo carbone in Giappone. Il carbone di bambù ad alta densità ha un tempo di combustione due volte e mezzo più lungo del carbone convenzionale.

Da alcuni anni nuove applicazioni di valore elevato sono state sviluppate fuori da questo mercato, ad esempio sistemi di filtri per l'industria o per il trattamento delle acque, agenti di deodorizzazione o carbone di alta qualità.

I pellet di bambù non sono soltanto un'alternativa a prezzi competitivi alla legna da ardere: il bambù ha tre volte il contenuto di energia con la stessa densità apparente. Il mercato globale sta crescendo rapidamente; la domanda è passata da zero a oltre un milione di tonnellate in due anni nei Paesi Bassi e nel solo Regno Unito.

La combustione primaria del bambù, tuttavia, è considerata in modo critico simile al legno - di solito l'uso come materiale o la produzione di prodotti di alta qualità, fornisce al coltivatore e al trasformatore un valore aggiunto molto più elevato (oltre a un soddisfazione intelettuale e spirituale). Nel senso di un utilizzo a cascata, l'utilizzo termico può ancora resistere alla fine della vita del prodotto.

Inoltre, le emissioni di processo e di trasporto del bambù (anche se minori rispetto al legno, per via della sua maggiore densità energetica) hanno un impatto negativo sul bilancio ecologico e sulla combustione fondamentalmente CO2-neutra delle biomasse. Nelle aree rurali asiatiche, spesso non esiste alternativa all'incenerimento del bambù, poiché i residenti hanno bisogno di accedere a materiale facilmente disponibile per cucinare o riscaldarsi.

Significato culturale e spirituale del bambù Modifica

File:.jpg

Al bambù vengono assegnati vari significati simbolici. Ad esempio, è un simbolo di lunga vita in Cina, un simbolo di amicizia in India. [11] Nelle Filippine, le croci di bambù sono usate dagli agricoltori come portafortuna.

Anche in Giappone il bambù è un termine positivo. Il bambù cresce molto dritto e, grazie al suo colore verde fresco, è considerato un simbolo di purezza. Appare anche come simbolo insieme a ramoscelli di pino e fiori di pruno. Le tre piante non sono usate solo come simboli fortunati, ma anche come tali. Ad esempio, per contrassegnare diversi livelli di prezzo per il sushi (dal basso verso l'alto: shō - chiku - bai, pine - bamboo - prugna). Al termine di un contenitore fatto di rami di pino e spesso tubi di bambù situate su entrambi i lati della porta d'ingresso, per portare la felicità (Kadomatsu).

Poiché i fiori di bambù (raramente) e i semi sono stati mangiati principalmente in tempi di carestia, il fiore di bambù è interpretato in alcune culture come foriero di carestia. Nello stato settentrionale indiano di Mizoram, i fiori hanno attirato ratti che notevolmente aumentato dal frutto di bambù ricco di proteine ​​e si sono gettate dopo la fioritura dei campi della zona. [12]

In alcune culture dell'Asia, z. Ad esempio, nelle isole Andamane, si presume che l'umanità sia emersa da un tubo di bambù quando è stata creata. In Malesia esiste una leggenda simile a un uomo che, dopo un sogno, taglia un bastone di bambù e trova una bella donna. Il giapponese Taketori Monogatari racconta la storia di una principessa lunare trovata da bambina in un tubo di bambù luminoso.

Bibliografia Modifica

  • Simon Crouzet, Oliver Colin: Bambus. Agrarverlag, 2003, ISBN 3-8001-4195-7.
  • Christian Gahle, Alexandra Brunnert: Bambus: Vom regionalen Baustoff zum globalen Rohstoff. Bambus-Journal 3/2008; ISSN 0942-4679.
  • Friedrich Eberts: Bambus. Die schönsten Arten und Sorten. Pflanzen pflegen und gestalten. BLV, München 2008, ISBN 978-3-8354-0455-7.

Fonti Modifica

Ringraziamenti Modifica

Si ringraziano per l'articolo gli autori della pagina in tedesco di Wikipedia (http://de.wikipedia.org/wiki/Bambusnutzung) e il traduttore-automatico di Google per l'ottima qualità della traduzione di partenza (https://translate.google.it).



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.