Edicolors è stata una casa editrice di Genova, fondata nel 1997 e chiusa nel 2017, specializzata nel libro illustrato per l'infanzia.

Edicolors
Stato bandiera Italia
Fondazione 1997
Fondata da Marco e Pino Repetto
Sede principale Genova
Settore Editoria
Prodotti libri illustrati per l'infanzia

Breve storia della casa editrice

La casa editrice viene fondata nel 1997 dai fratelli Marco e Pino Repetto. A dirigere le collane nel ruolo di direttore editoriale viene chiamato l'anno successivo Livio Sossi, professore di storia e letteratura per l'infanzia all'Università degli Studi di Udine e all'Università del Litorale a Capodistria (Slovenia).

I primi titoli pubblicati appartengono alla collana "Gli Acquarielli", serie di fiabe sul mare realizzate con la collaborazione e il patrocinio dell'Acquario di Genova, la collana rimarrà aperta dal 1998 al 2002 con 25 volumi ospitando tra gli altri alcuni nomi che diverranno noti nell'editoria per bambini e ragazzi, molti dei quali all'epoca agli esordi, come: Arianna Papini, Gek Tessaro, Agostino Traini, Gianni De Conno tra gli illustratori e Vivian Lamarque, Silvia Roncaglia, Pietro Formentini, Fulvia Degl'Innocenti tra gli autori.

Conclusa l'esperienza degli Acquarielli, la principale collana diventa "I Contastorie", aperta nel 2000, composta di volumi dal formato quadrato 21 × 21 che diverrà presto uno standard per l'editoria per ragazzi. Tra le opere edite: il libro "Kaddish per i bambini senza figli" sulla Shoah, vincitore del premio internazionale di Bordano "Sulle ali delle farfalle", il volume "Karel Thole illustra Andersen", ultima opera illustrata dal grande disegnatore olandese prima della sua morte nel 2000, tre racconti con testo teatrale di Silvia Roncaglia "Cian Bolpin e gli stivali magici" e "Il principe granchio", oltre a "Il pianista invisibile" a più mani con Guido Quarzo, Carlo Presotto e Sebastiano Ruiz Mignone. Tornano a illustrare e scrivere per la collana anche Gianni De Conno con "Arturo" e Arianna Papini con "Jovan non sa di Vlora", un racconto sulla guerra nei balcani. La collana terminerà nel 2005 con 26 volumi numerati e diversi fuori collana tra cui "Meraviglie di Natale" di Agostino Traini.

Nel 2007 nasce la collaborazione con l'autore per ragazzi Carlo A. Martigli in occasione della realizzazione di 3 libri annuali per le scuole, su iniziativa del Gruppo Banca Carige, con illustrazioni del fumettista disneyano Roberto Lauciello: "La formica Rige - il sentiero delle fiabe" (2007), "La formica Rige e il Grande Bosco" (2008), "La formica Rige e il viaggio nel tempo" (2009), dei tre titoli globalmente vengono distribuite circa 200.000 copie.

Attualmente conta in catalogo oltre 150 libri pubblicati.

Le collane

I Giocolieri

Collana di volumi cartonati dal formato quadrato 15 × 15 cm, illustrati a colori, dedicati al bambini da 0 a 7 anni. Gli argomenti spaziano dalle festività ("Checco l'ovetto curioso ovvero la storia dell'uovo di Pasqua", "Il gatto e le ombre di Natale"), all'educational ("Dall'arancia alla zucchina", sull'educazione alimentare, stampato in 110.000 copie e distribuito gratuitamente in Veneto, Molise e Liguria grazia ad accordi con le amministrazioni regionali), al rapporto nonni-nipoti ("Nonna, mi racconti di te" scritto da una bambina di soli 9 anni).

Le Torri Incantate

Collana di libri cartonati dall'inusuale formato allungato 12 × 24, per bambini da 7 a 11 anni, ospita racconti lunghi illustrati che spaziano dalla libertà e la guerra di "Zumzum un uccellino oltre il muro", alle poesie di "Mare", al tema dell'adozione di "Alejandro e la sua nuova famiglia". La collana ospita tra gli altri 5 giovani illustratori provenienti dallo IED di Torino.

Mondi Segreti

Collana di romanzi di genere, per ragazzi dai 12 anni e young adults (giovani adulti), principalmente dedicata al fantastico-fantasy nelle sue diverse sfaccettature. Nel 2011 nasce la sottocollana "Edutainment" dedicata a temi di apprendimento per bambini.

I Segnavento

Collana di saggistica dedicata alla formazione e all'apprendimento per adulti.

Collegamenti esterni

Fonti

Voce Edicolors di Wikipedia in italiano (base per questa voce)



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.