Lingueo è un social network il cui scopo è quello di aiutare i propri utenti ad imparare e ad insegnare le lingue straniere. Il sito mette in comunicazione chi desidera esercitarsi in una lingua diversa dalla propria con insegnanti di tutto il mondo.

 
URL {{{url}}}
Tipo di sito Servizio di social network
Proprietario Lingueo
Creato da Arnaud Portanelli, Guillaume Le Dieu de Ville, Johann Querne
Stato corrente del sitoAttivo


Origine del nome[modifica | modifica sorgente]

I fondatori cercavano un nome che potesse rappresentare l'apprendimento delle lingue in videoconferenza ed hanno unito le parole "Lingua" e "Video" creandone una sola: "Lingueo".

Servizio[modifica | modifica sorgente]

Lingueo mette in relazione chi desidera apprendere una lingua straniera (nazionale o regionale) con insegnanti madrelingua (tutors).[1]

Per apprendere o insegnare una lingua occorre iscriversi al sito. La piattaforma non richiede l'installazione di alcun programma: un microfono e una webcam sono sufficienti per raggiungere la comunità di utenti.

Attualmente il sito propone l'insegnamento di più 20 lingue tra le quali la lingua dei segni, il russo, il rumeno, l'hindi, il coreano, l'olandese, il bulgaro e il finlandese.

A metà tra eBay e un laboratorio di lingue on line, Lingueo si distingue dall'insegnamento accademico e mira ad un apprendimento degli usi linguistici di tutti i giorni così come potrebbero essere appresi sul posto.

I tutors vengono remunerati dai loro allievi utilizzando il sistema di pagamento del sito.

Recentemente Lingueo ha ricevuto dalla Commissione Europea il premio "European Language Label" in ragione della sua funzione e del rispetto dei criteri che corrispondono alle ambizioni europee nell'ambito dell'insegnamento e dell'apprendimento delle lingue.

L'idea[modifica | modifica sorgente]

L'intuizione di Lingueo è quella di mettere a servizio dell'apprendimento delle lingue l'immediatezza delle videoconferenze e la forza dei social networks. La piattaforma offre numerosi servizi come il motore di ricerca multicriterio, la sala di corso virtuale e le videolezioni.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. Le lingue si imparano online. TGCOM, 17-05-2010. URL consultato in data 06-09-2010.

Fonti[modifica | modifica sorgente]



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.