La CityCar o MIT CityCar è una concept car per l'utilizzo urbano sostenibile completamente elettrica progettato dal Media Lab (in inglese) dell'istituto di ricerche del Massachusetts MIT. Il progetto venne concepito da William J. Mitchell e dal lui diretto "Smart Cities Research Group". Attualmente la ricerca è condotta da Kent Larson (in inglese) , direttore dello Changing Places Research Group nel Media Lab. Il progetto venne concepito nel 2003 con il sostegno della General Motors.

Bozzetto della CityCar, classe "ultra-small vehicle" elettrica ZEV, progettata dal Media Lab del MIT.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La CityCar pesa meno di 1000 libbre (450 kg), ha dimensioni pari al 60% di una Smart Fortwo, e si pensa che il suo pacco di batteria litio-ione possa fornire l'equivalente energetico di 200 miglia per gallone (circa 75 km per litro)-us (1.2 to 1.6 L/100 km; 180 to 240 mpg-imp) con zero emissioni.[1][2].

La rivista Time Magazine ha scelto la CityCar come una delle "Best Inventions of 2007."[3]

"Mobility on demand"[modifica | modifica sorgente]

Concetto di progettazione[modifica | modifica sorgente]

Specifiche[modifica | modifica sorgente]

Nei piani si pensa che il MIT CityCar possa essere guidato con un joystick oppure con uno sterzo elettronico. Il prototipo è lungo 2,5m e si piega riducendo la sua lunghezza al suolo a 1,5m quando viene parcheggiato. Il peso è di meno di 1000 libbre. La velocità massima prevista è di 50 km/h e può accelerare da zero a 50 km/h in 3 secondi. L'autonomia prevista con le sole batterire elettriche è di 120. La batteria litio-ione si trova nel pavimento e può essere ricaricata in 12 minuti. Si prevede che l'auto elettrica possa superare pendii fino al 20% .[4][5]

Test su strada[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti interni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. [/projects/citycar.html "Mobility: CityCar"]. Smart Cities Group, MIT Media Lab. /projects/citycar.html. Retrieved 2010-10-18.
  2. Rich Maltzman (2010-09-26). [/richmaltzman/44138/mit%E2%80%99s-green-car-future "MIT’s green car of the future?"]. The Energy Collective. /richmaltzman/44138/mit%E2%80%99s-green-car-future. Retrieved 2010-10-18.
  3. Errore script: nessun modulo "citation/CS1".
  4. Errore nelle note: Marcatore <ref> non valido; non è stato indicato alcun testo per il marcatore SmartPlanet
  5. Errore nelle note: Marcatore <ref> non valido; non è stato indicato alcun testo per il marcatore PortalAesp

Bibliografia e riferimenti[modifica | modifica sorgente]

  • Errore script: nessun modulo "citation/CS1".
  • Snyder, S.(2007). MIT Moves Forward with Smart Cities and Stackable Cars. Retrieved October 24, 2009. [1]
  • Lombardi, C. (2007). MIT offers City Car for the masses. Retrieved September 28, 2009. [2]
  • Gibson, M. P. (2007). A Carbon-Free, Stackable Rental Car. Retrieved September 28, 2009. [3]
  • The Best Inventions Of The Year:Compacted Car (2007). Retrieved October 24, 2009. [4]
  • Joachim, M., Kilian, A., & Mitchell, W. J. (2005). Transology: Reinventing The Wheel. Retrieved October 24, 2009. [5]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]



Spostarsi Portale Spostarsi: accedi alle voci di Verdiana-Wikia che trattano di Spostarsi
Energie verdi Portale Energie verdi: accedi alle voci di Verdiana che trattano le "energie verdi"
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.