Template:Taxobox

Il pino artico (in latino Abies sibirica), (in inglese Siberian Fir), è un albero conifero sempreverde nativo della taiga ad est del fiume Volga e a sud della latitudine 67°40' Nord della Siberia fino al Turkestan, nordest del Xinjiang, Mongolia e Heilongjiang.

Attualmente, grazie alla sua eccellenti capacità di isolamento termico è una dei delle fonti preferite di legno per costruzione, ideale per costruire tetti, controsoffitti. In Italia è stato scelto dal consorzio industrial-popolare Zerogas come materiale per la costruzione di molti modelli di casa passiva che vende.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

L'albero vive nel clima freddo boreale della maggioranza dei suoli in montagne o in bacini di fiumi alle altezze di 1900-2400 m. Tollera molto bene l'ombra, resiste al congelamento, e sopravvive a temperature fino ai −50 °C. Raramente supera i 200 anni a causa della suscettibilità all'infezione fungina del sue legno.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

L'abete siberiano, Abies sibirica, cresce fino ai 30-35 m con un diametro del tronco di 0,5-1 m all'altezza di circa 1,5 metri e una corona conica.

Varietà[modifica | modifica sorgente]

There are two varieties:

  • Abies sibirica var. sibirica. Described above.
  • Abies sibirica var. semenovii (B. Fedtschenko) Farjon. Endemica in Kyrgyzstan. . Canali della resina marginali. Coni giallo-marroni, con bratte più ampie rispetto alla var. sibirica.

Utilizzi[modifica | modifica sorgente]

Dalle foglie si estraggono oli essenziali usati in aromaterapia e profumi. Il legno è soffice, leggero e relativamente debole. Viene utilizzato nella costruzione, nei mobili e come polpa da carta.

Note[modifica | modifica sorgente]


Collegamenti interni[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.