Le piste ciclabili del Trentino formano una rete con una lunghezza di circa 400 km e sono distribuite omogeneamente sul territorio e oltre ai percorsi già esistenti, altri sono in progetto.

La regione Trentino-Alto Adige conta in Italia uno dei migliori rapporti tra lunghezza delle sue piste ciclabili e il numero di abitanti.

Valle dell’Adige[modifica | modifica sorgente]

20px Per approfondire, vedi Ciclopista_della_Valle_dell'Adige.
  • Lunghezza: 89,3 km (confine con la Provincia di Bolzano – confine con la Provincia di Verona)
  • Tempo medio di percorrenza: 6-7 ore
  • Tipo di fondo: asfalto
  • Stagione consigliata: tutte

Il percorso fa parte della Ciclopista del Sole che inizia dal Passo del Brennero e arriva a Napoli. Partendo da Roverè della Luna si costeggia il fiume Adige passando da Trento e Rovereto e, nei pressi di Mori si incrocia con la pista del Basso Sarca. La pista finisce a Borghetto, al confine con la Provincia di Verona.

Valsugana[modifica | modifica sorgente]

20px Per approfondire, vedi Ciclopista_della_Valsugana.
File:Pista ciclabile Calceranica.JPG

La pista ciclabile nei pressi di Calceranica al Lago

  • Lunghezza: 50 km (San Cristoforo al lagoPrimolano)
  • Tempo medio di percorrenza: 5-6 ore
  • Tipo di fondo: asfalto
  • Stagione consigliata: da primavera ad autunno

La pista ciclabile inizia a San Cristoforo al Lago, sul Lago di Caldonazzo per spostarsi, lungo il Brenta, verso Borgo Valsugana per poi concludersi a Primolano. Nell'estate del 2010 è prevista l'estensione della ciclabile fino a Pergine Valsugana, nel frattempo le segnalazioni della ciclabile permettono comunque il collegamento di Pergine Valsugana con Bassano del Grappa utilizzando alcune strade secondarie e agricole. Prossimamente anche ci sarà il prolungamento verso Feltre, sul percorso della antica via Augusta che in passato era un importante via di collegamento tra Trento, Feltre e Venezia.

Valle del Primiero[modifica | modifica sorgente]

  • Lunghezza: 11 km (Siror – Imer)
  • Tempo medio di percorrenza: 1 ora
  • Tipo di fondo: asfalto
  • Stagione consigliata: estate

Partendo da Siror, nella Valle del Primiero si va verso sud passando da Tonadico e Transacqua, sotto il paese di Fiera di Primiero per terminare poi a Imer.

Val di Sole[modifica | modifica sorgente]

20px Per approfondire, vedi Ciclopista della Val di Sole.
  • Lunghezza: 35 km (ponte di Mostizzolo – Cogolo)
  • Tempo medio di percorrenza: 3-4 ore
  • Tipo di fondo: asfalto
  • Stagione consigliata: estate

Partendo dal ponte di Mostizzolo, dove il torrente Noce sfocia diventa immissario del Lago di Santa Giustina, si risale la Val di Sole passando da Malè, Dimaro e Pellizzano per poi infilarsi verso Pejo e più precisamente a Cogolo, dove la pista finisce.

Val di Fiemme e Val di Fassa[modifica | modifica sorgente]

  • Lunghezza: 36 km (Molina di Fiemme – Pozza di Fassa)
  • Tempo medio di percorrenza: 4-5 ore
  • Tipo di fondo: asfalto
  • Stagione consigliata: estate

Si parte dalla Val di Fiemme, a Molina e, passando a sud di Cavalese si arriva a Predazzo e a Moena si entra in Val di Fassa per concludersi a Pozza di Fassa.

Val Rendena[modifica | modifica sorgente]

  • Lunghezza: 15 km (Villa Rendena – Carisolo)
  • Tempo medio di percorrenza: 2 ore e 30 minuti
  • Tipo di fondo: asfalto
  • Stagione consigliata: estate

Il percorso ciclabile ha inizio a Villa Rendena e, costeggiando il fiume Sarca, si passa per i centri abitati di Vigo Rendena, Spiazzo, Strembo e Giustino per arrivare poi a Pinzolo dove una breve variante porta a Carisolo. Inclusa nella pista della Val Rendena è anche il breve tratto di 8 km che inizia a Tione di Trento e termina al Lago di Ponte Pia.

Giudicarie inferiori[modifica | modifica sorgente]

  • Lunghezza: 16 km (Condino – Lago d’Idro)
  • Tempo medio di percorrenza: 2 ore
  • Tipo di fondo: asfalto e sterrato
  • Stagione consigliata: estate

La pista ciclabile inizia a Condino e, costeggiando il fiume Chiese si arriva a Storo dove si possono notare i campi dove vengono coltivate le pannocchie che creano la farina gialla di Storo. Il percorso termina sulle sponde del Lago d’Idro a Baitoni, al confine con la provincia di Brescia.

Basso Sarca[modifica | modifica sorgente]

File:Inizio ciclabile per il Lago di Garda.jpg

Inizio della ciclabile nei pressi di Mori

20px Per approfondire, vedi Pista ciclabile Rovereto-Lago di Garda.
  • Lunghezza: 18 km (Mori – Riva del Garda)
  • Tempo medio di percorrenza: 2 ore
  • Tipo di fondo: asfalto
  • Stagione consigliata: tutte

Partendo dalla pista della Valle dell’Adige a Mori si va in direzione di Loppio e dall’abitato di Nago si scollina verso Torbole per arrivare sulle rive del Lago di Garda dove nelle ore pomeridiane si sente il vento chiamato “Ora del Garda”. La pista ha conclusione a Riva del Garda da dove c’è una breve variante che porta a Varone.

Valle dei Laghi[modifica | modifica sorgente]

  • Lunghezza: 11 km (Torbole – Dro)
  • Tempo medio di percorrenza: 2 ore
  • Tipo di fondo: asfalto
  • Stagione consigliata: tutte

Partendo da Torbole, all’incrocio con la pista del Basso Sarca ci si dirige verso la Valle dei Laghi, a nord, ad Arco e poi a Dro dove attualmente il percorso si interrompe per poi riprendere, per 4 km, da Pietramurata a Sarche. Durante il pomeriggio è presente l’Ora del Garda che soffia verso nord.

Ledro e Concei[modifica | modifica sorgente]

  • Lunghezza: 12 km (Molina di Ledro - Lago d'Ampola)
  • Tempo medio di percorrenza: 1 ora e 30 minuti
  • Tipo di fondo: asfalto e sterrato
  • Stagione consigliata: da primavera ad autunno

Partendo da Molina di Ledro si costeggia tutto il Lago di Ledro e passando per Bezzecca, Tiarno di Sotto e Tiarno di Sopra si raggiunge il Lago d'Ampola; è presente anche un percorso che si addentra per 5 chilometri nella Val di Concei.

Tratti in progetto[modifica | modifica sorgente]

Per i prossimi anni sono in fase di progetto nuovi tratti oppure il completamento di percorsi che attualmente non sono continui, ecco le idee principali.

Valsugana e Val di Cembra

  • Prolungamento della attuale pista ciclabile con il tratto San Cristoforo al Lago – Trento.
  • Costruzione di una nuova pista ciclabile da Pergine Valsugana a Brusago, passando per Baselga di Pinè.


Alta Val di Non


Val di Fiemme e Val di Fassa

  • Prolungamento della attuale pista ciclabile con i tratti San Lugano – Molina di Fiemme e Pozza di Fassa – Canazei.


Val Rendena

  • Costruzione del tratto Tione di Trento – Villa Rendena che permetterà la continuità della pista tra Carisolo e il Lago di Ponte Pia.


Giudicarie inferiori

  • Costruzione del tratto Condino – Tione di Trento che permetterà la continuità tra Storo e Tione.


Valle dei Laghi

  • Costruzione del tratto Dro – Pietramurata e Sarche – Terlago che permetterà la continuità tra Torbole e Terlago.

I bicigrill[modifica | modifica sorgente]

I bicigrill sono delle stazioni di servizio situate sulle piste ciclabili e dedicate ai ciclisti i quali possono fermarsi e ristorarsi, nonché comprare i prodotti tipici locali oppure effettuare manutenzioni alla propria bicicletta ma anche ricevere informazioni sui tracciati e sulle opportunità che il territorio offre. Il primo bicigrill è stato aperto a Nomi, sulla pista della Valle dell’Adige nel 2002 e successivamente anche a sud di Ala, a Levico Terme, Novaledo e Tezze sulla pista della Valsugana, a Pellizzano sulla pista della Val di Sole e a Vigo Rendena sulla pista della Val Rendena.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Template:Piste ciclabili del Trentino Alto Adige



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.