Il Termovalorizzatore di Acerra è un impianto di smaltimento di combustibile da rifiuti (CDR) in località “Pantano” nei pressi di Acerra nella Provincia di Napoli.

Termovalorizzatore di Acerra
Ubicazione
Stato bandiera Italia
Località Acerra
Informazioni
Condizioni nuovo
Inaugurazione 1 marzo 2009
Uso igiene ambientale
Realizzazione
Appaltatore Partenope Ambiente Spa (A2A)
Costruttore Impregilo
Proprietario Fibe
 

Il suolo è di proprietà del Ministero della Difesa. Il trasporto dei rifiuti (da e per l'impianto) è gestito da diverse aziende di intermediazione quali RMB di Brescia, Cite di Salerno e Vela di Maddaloni iscritti all'Albo Nazionale Gestori Ambientali[1].

Organizzazione[modifica | modifica sorgente]

Il traffico del CDR è monitorato dalla Regione Campania che quotidianamente comunica alla Partenope Ambiente, la società che gestisce l'impianto, il quantitativo di rifiuti, la tipologia e la provenienza. Il CDR in entrata proviene dagli Stir della regione, eccetto quello di Giugliano per problemi di qualità anormale. I rifiuti in uscita (ceneri e fanghi) sono smistati negli impianti di inertizzazione rispettivamente a Brescia e a Gricignano di Aversa[1]. L'impianto tra l'altro è costituito da[2]:

  • un'avanfossa con tappeto per lo sversamento
  • una fossa da 3900 tonnellate per CDR con sistema di depressurizzazione
  • 3 forni a griglia mobile con sistema di accensione a gasolio (temp max 861,6 gradi C) capaci di smaltire 27 tonnellate all'ora (600 mila all'anno)
  • 3 generatori di vapore per il recupero dell'energia termica contenuta nei gas di combustione
  • una turbina per la produzione di energia elettrica di 107MWe (200 mila utenze domestiche all'anno)
  • 2 aree preposte allo stoccaggio delle ecoballe CDR
  • un'area di stoccaggio per la manutenzione straordinaria delle caldaie
  • un depuratore di fumi con sistema di monitoraggio per il controllo delle emissioni in atmosfera
  • 3 pozzetti per le acque di scarico dotate di impianto di demineralizzazione (Demi)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. 1,0 1,1 Relazione del sopralluogo effettuato presso l'impianto di termovalorizzazione di Acerra, sito nella zona industriale in località Pantano (PDF). Provincia di Napoli, 28 luglio 2010
  2. Osservatorio Ambientale. Il termovalorizzatore di Acerra, p. 3. Presidenza del Consiglio dei Ministri, 25 febbraio 2009

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.